Prima di ricominciare un nuovo (e per molti di noi, diverso) anno lavorativo, vorrei mostrarvi alcuni siti usciti proprio in questi mesi che mi hanno colpito per idee creative, espedienti tecnici o contenuti interessanti e che possono darci ispirazione e slancio per le soluzioni che siamo chiamati a trovare tutti i giorni!

Highcourt: un fresco viaggio nel tempo libero

siti belli

Il racconto di questo sito ci porta in un viaggio esplorativo attraverso i diversi piani di un vecchio palazzo newyorkese adibito a “Leisure Club” (club per il tempo libero), ovvero un luogo sicuramente esclusivo ma anche giovane ed innovativo.

Punto focale dell’intero sito è la narrazione che si sviluppa in verticale in una modalità che ormai ci è familiare: scrollando si compongono delle sezioni full page composte da un’illustrazione fissa sulla sinistra spiegata dal testo che, di volta in volta, compare sulla destra, accompagnati dalla sfumatura animata sullo sfondo che, al tempo stesso, unisce il tutto e divide gli spazi.

Sapiens Character Builder: anche la risorsa diventa esperienza

Questo sì che è vendere, i designer con scarse abilità illustrative ringraziano!

ui8.net ha creato una libreria di illustrazioni di figure umane modulari e componibili e il sito in questione permette di avere un’anteprima dell’intera libreria oppure creare direttamente la scena che ci interessa scegliendo tra diverse pose, parti del corpo e sfondi disponibili in tre stili e scaricare il file editabile in sketch o figma.

Una bella esperienza da provare prima di mettersi al lavoro.

Leggi anche: Siti belli: lockdown edition

Windmill: i furbetti dell’aria condizionata incontrano i siti belli

Ancora una volta racconto, racconto, racconto!

Non pensavi che un condizionatore potesse raccontarti una storia, vero? E inveeeece.

😯 Come?

Anche qui la tecnica è basata su scroll, animazioni, oggetti che compaiono si spostano e scompaiono in un movimento che ha velocità ben scandita e imposta, alcune sezioni infatti sono da scorgere di passaggio, in altre invece il contenuto necessita che ci si soffermi più a lungo.

😲 Cosa?

Oltre al come è interessante anche il cosa viene narrato: i contenuti testuali prima ti convincono che hai bisogno di un nuovo condizionatore, ti spiegano cosa significa e quanto è facile avere questo condizionatore ed infine quanto sia bella, cool e senza pensieri la vita di chi già lo possiede.

Marco ice cream: il gelato urlato

Cambiamo nettamente stile, qui a parlare è direttamente il prodotto.
La vendita di questa marca di gelati infatti è lasciata tutta al packaging stesso e alle fotografie che ambientano il prodotto quasi fosse un’opera d’arte.

Nessuna animazione particolare, il sito fa da cornice riprendendo i colori delle diverse vaschette accompagnato da un font bastoni gigante in contrapposizione alla morbidezza del logo.

Little Pecks: il vostro piccolo sito bello di quartiere

Questo café newyorkese dal logo tanto romantico che farà gridare “che carinoooo” anche ai cuori più freddi, con il suo sito sembra voler dare un assaggio dell’atmosfera colorata e giocosa che si respirerebbe dal vivo nel locale.

Con semplicità, pulizia ed ordine viene raccontato il menu disponibile anche online (notare l’animazione della sezione che si sposta con transizione obliqua, adoroo) con fotografie di ispirazione dei piatti e, per tuffarsi maggiormente nell'ambiente, potete anche ascoltare la playlist di Spotify che hanno preparato per noi.

(A proposito, anche noi ne abbiamo preparate alcune per voi 😉 le trovate qui)

Leggi anche: Mobile First Indexing: il tuo sito è pronto per lo switch definitivo?

A designer’s manifesto: tra tutti i siti belli quello dedicato a noi designer!

Non si tratta di una delle solite ricette preconfezionate su come diventare un ottimo designer in 10 semplici mosse, questo viene precisato subito.

In questo periodo si è parlato tanto di umanità di come e se saremmo potuti uscire migliori dal periodo di quarantena e, ora che ci apprestiamo a riprendere la nostra vita lavorativa, mi sembra utile e interessante la lettura di queste linee guida su alcuni atteggiamenti di buon senso che ogni designer (o consulente, manager, responsabile) potrebbe fare proprie.

Una lettura resa piacevole dalle illustrazioni così tranquille e pulite, per trovare spunti di riflessione o, perché no, anche di ispirazione grafica!